GetSocial

Mosca: “La terza Roma”

Mosca, denominata alla fine del Medioevo la “Terza Roma” per la sua straordinaria bellezza, è una città nella quale si rincorrono lo stile maestoso e colorato tipico delle chiese ortodosse e le strutture grigie e squadrate tipiche dell’era sovietica. Se infatti ad un tratto vedrete spuntare la cupola dorata di una chiesa, il secondo dopo potreste vedere affiancata ad essa una struttura talmente diversa tanto da farvi credere di essere in una città totalmente differente. Se infatti Mosca da una parte è colorata, maestosa ed elegante, dall’altra è squadrata, essenziale e “senza anima”.

Mosca è tutto questo: è arte e bellezza e allo stesso tempo sostanzialità e grigiore. Ma se gli inverni assolutamente gelidi e con le temperature mai sopra lo zero, ma addirittura a volte al di sotto di almeno trenta gradi, non vi fanno paura e se la vostra voglia di scoperta e di avventura sono sempre più irrefrenabili, allora non potete assolutamente pensare di non visitare Mosca. Il primo consiglio di viaggio è quello di ritagliarvi almeno qualche giorno per la visita della città perché le cose da vedere sono tante e nulla deve essere tralasciato, il secondo consiglio è quello di mettere in valigia vestiti pesanti ma anche tanta voglia di camminare perché Mosca deve essere visitata a piedi e poi non vi resta che sperare che nevichi…Mosca sotto la neve ha tutte le caratteristiche giuste per sembrare una città da favola. I suoi colori e l’atmosfera che si respira le conferiscono quel tocco di magia in più che renderanno il vostro soggiorno davvero indimenticabile.

Ma a questo punto non vi resta che pianificare le tappe del vostro tour, e allora forza la prima informazione da sapere è che Mosca è divisa in diversi distretti: il Cremlino, Arbat, Kitai-Gorod, Tverskoy e Zamoskvorechye.Il Cremlino è sicuramente uno dei luoghi più belli e rappresentativi della città. Esso nel passato fu la cittadella zarista e oggi è la residenza del presidente russo. Le mura che lo circondano, abbellite da venti torri, sono il simbolo evidente del prestigio storico della città.

Altra tappa imperdibile è la Piazza Rossa. Una curiosità inerente questo luogo riguarda il suo nome. Se state infatti pensando che esso derivi da ideologie politiche vi state sbagliando, “Piazza rossa” deriva da krasnaja, una parola russa che racchiude in sé due significati: “bello” e “rosso”.
Un chiesa che non potete assolutamente perdere durante il vostro tour è la Cattedrale di Cristo Salvatore. Lo sfarzo, l’eleganza e le sue cupole dorate sono il simbolo evidente di una levatura architettonica davvero maestosa e senza eguali.

Se poi avete voglia di stare un po’ all’aria aperta e di visitare qualche parco sappiate che Mosca, sebbene sia una metropoli davvero enorme, è una capitale verde. Numerosi sono infatti le aree verdi presenti in città e nelle quali si può trascorrere una giornata all’insegna del relax e della tranquillità.
Se a questo punto non aspettate altro che sedervi a tavola e gustare qualche prelibatezza tipica, allora sappiate che la cucina locale saprà accontentare tutti i gusti e tutti i palati. Essa è infatti ricca, saporita e comprende primi, secondi e dolci di ogni genere. E già che vi trovate a Mosca non dimenticate di bere almeno un bicchierino di Wodka.

Insomma, Mosca è la città ideale per tutti coloro che amano mete diverse dal consueto e completamente opposte rispetto alle città nelle quali siete abituati a vivere.

Foto: Paula

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*