GetSocial

Torino: Capitale culturale di giorno e del divertimento di notte

 Torino è senza ombra di dubbio la città adatta a voi se siete amanti di chiese, castelli, monumenti e musei. Torino è la città dai mille volti: seria e culturale di giorno quanto frizzante e caotica di notte. Se siete dunque alla ricerca di un luogo che vi permetta di conciliare perfettamente le visite culturali con un sano divertimento notturno in pub, disco pub, vinerie e localini tipici, allora non vi resta che prenotare il volo per il capoluogo piemontese. Se già questa breve introduzione vi ha incuriosito, allora di certo vi sentirete ancora più interessati a questa città quando saprete che essa sembra essere rimasta in bilico tra il presente e il passato.

Il presente ha fatto capolino per le recenti Olimpiadi invernali e il passato è una costante che si ritrova ad ogni angolo e in ogni chiesa, monumento o palazzo. A Torino tutto sembra perfettamente costruito per creare una sorta di museo a cielo aperto nel quale si possono rivivere varie epoche e periodi storici.
Se a questo punto siete proprio convinti di trascorrere qualche giorno in questa meravigliosa città, allora non vi resta che pianificare a tavolino cosa vedere. Moltissimi sono i luoghi imperdibili: il Castello e il Parco del Valentino, il Duomo di San Giovanni e la Cappella della Sacra Sindone, la Mole Antonelliana, Piazza Castello e Palazzo Madama e infine il famosissimo museo di Antichità Egizie.

La prima tappa del vostro tour deve essere la Mole Antonelliana che grazie alla sua altezza e alla sua storia per nulla monotona è divenuta il simbolo della città. Non perdetevi il panorama di Torino dall’alto, prendete l’ascensore panoramico e lasciatevi stupire dalla straordinaria bellezza che emana Torino vista dall’alto.

Altra tappa imperdibile è il Castello e il Parco del Valentino la cui imponenza e sfarzosità vi lascerà sicuramente incantati. Se la struttura del Castello è qualcosa di decisamente affascinante di certo non è da meno il parco che lo circonda e che sembra inserirlo in una cornice paesaggista quasi da favola.

By: Fulvio

Dopo aver visitato questi due luoghi è però giunta l’ora di recarvi nel “cuore pulsante”: Piazza Castello. Frizzante, movimentata e per nulla scontata, la Piazza è il luogo del ritrovo per moltissimi torinesi e turisti. Da qui infatti è possibile scegliere tra le quattro vie principali della città e percorrerle alla scoperta delle meraviglie architettoniche che hanno da offrire. Una volta che vi trovate in Piazza Castello è d’obbligo che visitiate Palazzo Madama che grazia alla sua splendida facciata di epoca settecentesca è un vero e proprio gioiello. Se poi siete amanti di musei non limitatevi ad osservare il palazzo dall’esterno, entrate e visitate il Museo di Arte Antica: non ne resterete delusi.

Se pensate di aver già visitato buona parte della città e vi sentite quasi affaticati, sappiate che il tour di Torino non è ancora finito: non si può recarsi in una città e non visitare il suo Duomo. E allora forza, il Duomo di San Giovanni e la Cappella della Sacra Sindone vi aspettano. Il Duomo, di stampo rinascimentale, ha subìto negli anni numerose ristrutturazioni, ma il suo aspetto originale non è mai stato modificato. Da non perdere è la vicina Cappella che ha conservato al suo interno il lenzuolo che coprì il corpo di Cristo al momento della sepoltura.

Ultima tappa obbligata del vostro tour deve essere il Museo delle Antichità Egizie che grazie alle opere che conserva al suo interno vi condurrà alla scoperta di un’epoca lontana.
Un ultimo sforzo vi aspetta: lasciate la città, spostatevi su un colle ad est di Torino e visitate la meravigliosa Basilica Superga, di certo non ne rimarrete delusi.
Ma se adesso state pensando di meritarvi un po’ di riposo allora sappiate che avete poco tempo perché dall’ora dell’happy hour in poi Torino diventa la capitale del divertimento e della movida. Se però preferite una buona cena tipica che vi ritempri allora lasciatevi conquistare dalla cucina tradizionale: carne, pasta e dolci vi aspettano per farvi conoscere i sapori più antichi del Piemonte.
A questo punto non vi resta che prenotare il volo, atterrare a Torino e “buttarvi a capofitto” nella visita di una delle città con la vita culturale più movimentata e frizzante del Nord Italia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*