GetSocial

Cracovia: Miniere di sale, architettura, leggende… ma anche tanto tanto divertimento

 Cracovia, città polacca che vanta il maggior numero di studenti universitari di tutto lo stato, è una città ideale se siete amanti del divertimento, delle notti “brave”, dei localini tipici e delle discoteche. Il freddo si sa che a Cracovia arriva presto e le temperature talvolta sono particolarmente inclementi e allora ecco che la vita universitaria si trasferisce all’interno di pub e disco pub e anima la città con balli e canti fino al mattino. Eh sì, se siete giovani e siete alla ricerca di una meta non usuale per una vacanza all’insegna del divertimento allora sappiate che Cracovia è la città adatta a voi: frizzante, euforica, piena di vita e soprattutto non dorme mai. Se questa breve introduzione vi ha intrigato allora l’ultimo consiglio per voi è quello di visitarla nei periodi in cui l’Università è aperta: sicuramente non vi mancheranno le occasioni per fare amicizia.

Se però adesso state pensando che allora in città non c’è proprio niente se non movida vi state sbagliando: castelli, quartieri ricercati e ricchi di storia, musei e piazze stupende vi stanno aspettando.
La prima tappa del vostro tour è a pochi chilometri dalla città, ma è la meta ideale se le atmosfere suggestive vi incantano e vi lasciano senza parole: le miniere di Sale. Gallerie sotterranee, laghetti tanto stupendi quanto particolari, decorazioni di sale e anche una zona interamente dedicata alle inalazioni saline per combattere allergie vi stanno aspettando in tutta la loro straordinaria bellezza.

Ma se dopo questa visita vi è venuta voglia di vedere qualcosa di più consueto, allora il consiglio è quello di recarvi nel luogo che è divenuto negli anni il simbolo della Polonia: il Castello di Cracovia. Qui rimarrete estasiati dal clima leggendario e favolistico dei racconti che riguardano questa struttura. Il Castello, nell’antichità, era particolarmente famoso in quanto era la sede dell’incoronazione dei sovrani, almeno fino a quando la capitale divenne Varsavia.
Se poi avete voglia di visitare un luogo che tuttora sembra essere senza tempo, allora dovete recarvi nella cosiddetta Città Vecchia: la presenza di pochissime macchine, di ristorantini tipici e poco appariscenti vi trasporteranno indietro nel tempo alla scoperta di un mondo che per noi sembra lontano anni luce.

A questo punto della vostra visita della città non potete proprio più farne a meno, il tour dei luoghi di Papa Wojtyla vi aspettano e che siate religiosi o meno ne vale proprio la pena. Il quartiere Debniki, l’Università Jagellonica, il Rynek e il Nowa Huta sono i luoghi chiave della sua permanenza a Cracovia.
Il quartiere Nowa Huta in particolare è una meta imperdibile: costruito durante l’epoca del socialismo doveva essere la città ideale per coloro che lavoravano nella vicina acciaieria: in realtà il quartiere era estremamente povero, malfamato e decadente, ma oggi è un luogo davvero ricco di storia. In modo particolare non potete mancare la visita della chiesa Arca del Signore: anche se esteticamente brutta è oggi un luogo importante in quanto la prima pietra fu posata da Papa Wojtyla.

By: jbquig

Un ultimo luogo che dovete visitare è sicuramente Auschwitz: il luogo è tanto ricco di storia quanto tristemente contrassegnato da eventi tragici e indimenticabile, ma la sua visita è fondamentale per non dimenticare tutti coloro che sono stati ingiustamente uccisi al suo interno.
Dopo aver camminato in lungo e in largo e aver visitato a destra e a manca di certo è ora di saziare il vostro appetito: assaggiate i Piroghi e i barszcz. Ravioli ripieni di formaggio, carne e la zuppa di barbabietole sono piatti tipici e saporiti. E non dimenticate di bere una buona birra polacca.
Insomma, Cracovia è la meta perfetta se siete amanti dell’arte e della storia, ma anche del divertimento, dei pub e delle discoteche.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*