GetSocial

Copenaghen: Tra palazzi mozzafiato e la sirenetta malinconica

Copenaghen è una città nella quale si rincorrono in maniera insistente i palazzi la cui perfezione è assolutamente affascinante, i musei e i monumenti. Copenaghen è la città per eccellenza nella quale vecchio e nuovo, tradizione e novità, sfarzo e palazzi umili riescono a convivere in maniera armoniosa e così unica da creare alternanze di stili davvero interessanti. Quello che vi colpirà di più della capitale danese è la sua grande capacità di racchiudere in sé stili architettonici tanto diversi tra loro quanto perfettamente amalgamabili.

La prima tappa del vostro tour della città deve essere il Palazzo Reale di Amalienborg. Lo sfarzo, la raffinatezza e la straordinaria bellezza lo consacrano ad essere il luogo ideale per accogliere la coppia reale. Tuttora residenza invernale della regina, è un palazzo talmente affascinante che annualmente viene visitato da milioni di turisti.

Se le costruzioni imponenti e architettonicamente maestose vi lasciano senza parole, allora il consiglio è quello di allontanarvi di poco dal centro della città e recarvi al Castello di Kronborg: resterete rapiti dalla sua straordinaria bellezza. Se l’aspetto esteriore già vi fa sorridere e vi fa pensare che ne sia valsa assolutamente la pena allora quando visiterete la sfarzosa sala da ballo non saprete più cosa dire. E poi già che ci siete scendete nei sotterranei del Castello: l’aria di mistero e di oscuro che si respira laggiù vi conquisterà totalmente e renderà la vostra visita ancora più unica.

Dopo aver visto il Palazzo Reale e il Castello di certo vi è venuta ancora più voglia di conoscere più nel dettaglio la storia del popolo danese, dunque non perdete neanche un secondo, visitate il Museo Nazionale: le tradizioni e la storia di questo popolo vengono raccontate in maniera davvero unica. I giochi di luci e ombre e i suoni  vi faranno conoscere gli antichi splendori di Copenaghen in maniera alternativa.

Se però vi siete un po’ stancati di stare al chiuso e vi è venuta voglia di respirare una boccata d’aria non esitate, la statua della Sirenetta vi sta aspettando in riva al mare. Simbolo della capitale danese e visitata da milioni di turisti, la Sirenetta se ne sta, con viso annoiato, a rimirare il mare. La Sirenetta è l’omaggio che la sua città fece al famoso scrittore Christian Andersen, il quale nel 1837 scrisse la favola della Sirenetta, favola dalla quale la Disney prese spunto per il suo celebre cartone animato.
Se poi vi è venuta voglia di un po’ di sano divertimento allora non vi resta che recarvi a Parco Tivoli, uno dei parchi divertimento più famosi al mondo. Qui, durante i mesi estivi, si respira in maniera inequivocabile la voglia dei danesi di stare all’aria aperta, di divertirsi e godersi la spensieratezza delle ore di libertà dal lavoro.

Ma dopo tutto questo camminare si sa, prima o poi la fame si fa sentire e allora lasciatevi conquistare totalmente dalla cucina danese: ce ne è per tutti i gusti!! Carne, pesce, crostacei, dolci e tanto altro vi aspetta in tavola. Lasciatevi andare e non pensate alla vostra linea, la cucina danese non vi deluderà.
Se dopo aver mangiato vi è venuta voglia di una serata all’insegna dello svago e del divertimento il consiglio è quello di addentravi in qualche localino tipico, l’atmosfera calda e accogliente sarà un elemento che vi colpirà molto.
Se invece preferite la discoteca è d’obbligo che sappiate che raramente restano aperte dopo la mezzanotte: i danesi preferiscono altre attività alla vita notturna.
Insomma, Copenaghen è storia, tradizione e novità, il tutto talmente equilibrato da rendere la capitale danese la meta perfetta per un weekend fuori porta.

Foto: cntraveller, copenhagenet, foodists

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*