GetSocial

Minorca: natura, mare e tradizione

Minorca, famosa isola delle Balneari, è un luogo che ancora oggi conserva gelosamente i suoi aspetti più legati alla tradizione e che rispetta in maniera davvero ammirevole la natura che la circonda. Minorca è un’isola immersa nella natura, parchi, oasi naturali, mare di un azzurro quasi incredibile, spiagge invidiabili e atmosfera tranquilla e rilassata sono quello che troverete se decidete di visitarla.

Il primo posto da vedere è sicuramente Es Fornells, un paesino di pescatori che sembra essere rimasto ancorato ad un tempo passato non ben definito. Casette bianche, stradine piccole e tranquillità e silenzio quasi assordante è quello che colpisce di più di questo paese la cui economia ruota attorno alla pesca di aragoste e ai ristoranti che abilmente la cucinano rispettando fino all’ultimo ingrediente i dettami della cucina tradizionale.

Se poi i luoghi che trasudano da tutti i pori la loro storia e non sembrano volerla rinnegare nemmeno per un secondo vi affascinano allora il consiglio è quello di visitare la Ciutadella, capitale dell’isola fino a quando gli inglesi non stabilirono che la nuova capitale fosse Mahon. La Ciutadella è un groviglio, quasi inestricabile, di cultura araba e di architettura appartenente all’epoca medievale. La Ciutadella, oltre che essere il centro della vita più mondana dell’isola, è anche la capitale indiscussa della vita religiosa.
E se dopo aver visto l’antica capitale vi è venuta voglia di visitare quella attuale, raggiungete Mahon.
Mahon è una città assolutamente particolare, è molto piccola e tutta la vita ruota attorno al centro storico, luogo che ospita tutti i monumenti più importanti e che vale la pena vedere.

Se la visita delle città non vi ha stancato, ma al contrario vi ha messo voglia di scoprire cosa ci sarà sulla vetta del monte più alto di tutta l’isola, allora non vi resta che incamminarvi verso il Monte Toro: da qui potrete osservarla e dominarla per intero. Ovviamente lo spettacolo che vi si presenterà vi ricompenserà degli sforzi fatti per raggiungere la cima.
Se la lunga camminata vi ha messo appetito allora fermatevi a Es Mercadal, sulle pendici del monte. In questo paesino assolutamente affascinante potrete assaporare i sapori tipici della cucina minorchina. Pesce, frutti di mare e aragoste sono sicuramente i padroni indiscussi della cucina, ma per chi proprio non è amante del pesce non si disperi: carne allevata direttamente sull’isola e cucinata con i sapori della tradizione e formaggi invidiabili sono anch’essi alimenti che a Minorca non mancano.

Ma si sa, pancia piena vuol riposo, allora non esitate godetevi un bel pomeriggio di mare! Calette degne di essere immortalate come paesaggi da cartolina, mare che fa venir voglia di non uscire più dall’acqua, spiagge tanto bianche e fini che non vorrete più lasciare, saranno ciò che renderà il vostro viaggio a Minorca davvero indimenticabile. Ma una precisazione è d’obbligo: le spiagge nel nord dell’isola sono per lo più di sabbia nera, se siete amanti invece di quella bianca vi consigliamo di spostarvi a sud!!
Insomma, Minorca è relax, natura, lunghe passeggiate, paesaggi mozzafiato e buona cucina!!

Foto: conmuchagula

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*